La donna dal taccuino rosso- Antoine Laurian



Buon lunedì lettori,
non so più da quanto tempo avevo messo gli occhi su questo libro, finalmente ho avuto il piacere di leggerlo. Una donna e un uomo che si cercano...











Titolo: La donna dal taccuino rosso
Autore: Antoine Laurian
Editore: Einaudi
Pagine: 164
Genere: Romanzo straniero
Prezzo: € 12.00
Ebook: € 6.99


Mai frugare nella borsa di una donna è una delle regole che ci insegnano da bambini. Non è permesso soprattutto agli uomini, le borse rappresentano uno scrigno da custodire, dentro si nascondono i segreti di un universo ancora da esplorare, (tranne nella mia in cui troverete solo fazzolettini di carta) aprirla senza il permesso della sua proprietaria sarebbe come leggere un pezzetto della sua anima.
Per fortuna Laurent dimentica queste regole non scritte, senza l'apertura di quella borsa color malva questo libro non avrebbe mai avuto vita.
Trovata su un bidone della spazzatura pronta per essere perduta per sempre, il libraio decide di dare inizio alla ricerca della donna che lui immagina potesse averla persa. Un taccuino rosso e una penna nera grazie alla quale questa figura misteriosa annota le cose che le piacciono e ciò di cui ha paura, un paio di dadi rossi apparentemente senza senso, tre sassolini che forse ricordano viaggi recenti, le chiavi tenute da un portachiavi dorato in cui sono incisi dei geroglifici, una molletta per capelli e un profumo inebriante, un accendino e una ricetta, uno specchietto e un rossetto con delle sfumature corallo. Un romanzo di Patrick Modiano con dedica.
A Laure, ecco il nome di battesimo della sconosciuta, un buon indizio insieme all'abito con le spalline da ritirare in lavanderia. Lei poco ricorda dello scippo, del ricovero in ospedale, del come durato una settimana.
La donna dal taccuino rosso è una lettura veloce, Parigi fa da sfondo a questa storia che sicuramente piacerà ai romantici e ai sognatori, a chi non ama leggere amori smielati ma che, diciamolo, spera nel bacio fra i protagonisti. Laurent fa di tutto per ritrovare questa donna di cui si sta innamorando, ha visto la sua casa, ha accarezzato il suo gatto, ha assaporato la quotidianità di una persona che adesso sconosciuta per lui non lo è più. Ma poi non va fino in fondo, decide di sparire, di non illudersi.

"Mi piace l'idea che un uomo si sia dato tanto da fare per ritrovarmi (nessuno si è mai dato tanto da fare per me)".

I ruoli presto cambieranno, sarà lei a guardarlo da lontano e a subire il fascino di un uomo che al tavolino di un bar ha occhi solo per il libro che sta leggendo.
Un romanzo breve che in alcuni punti perde il tema centrale e divaga nel mondo degli scrittori, in questo caso aiuto fondamentale per dar luce diversa agli indizi che Laurent non riesce a decifrare. I due si incontrano, si parlano per la prima volta, e in questo breve incontro ho sognato, ho visto le loro espressioni ed ho ascoltato il battito dei loro cuori emozionati.

Prendetevi perciò una pausa dalle letture impegnative, aprite il taccuino rosso di Laure, andate in cerca della libreria dove pensate che possa lavorare Laurent e perdetevi nel loro amore. Avrete così trascorso qualche ora piacevole grazie ad una tenera storia d'amore.


Antoine Laurain è nato a Parigi all'inizio degli anni Settanta. Prima di dedicarsi alla scrittura, ha studiato cinema, ha girato diversi cortometraggi e ha lavorato come assistente antiquario. Nel 2007, con Ailleurs si j'y suis, vince il Prix Drouot. Il romanzo Il cappello di Mitterrand, vincitore del Prix Relay 2012, è stato pubblicato in Italia nel 2013 da Atmosphere. Nel 2011 era uscito per Vallecchi Undicesimo: fuma. Storia efferata di delitti e sigarette. La donna dal taccuino rosso, bestseller in Francia e pubblicato in Italia da Einaudi (2015), è stato tradotto in dodici paesi.

Commenti

  1. Si è capito che sono una romanticona vero? Questo è proprio uno di quei libri senza troppe pretese ma colmo di calore che non mi rifiuterei mai di leggere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, si, si legge facilmente, è breve e ti accompagna piacevolmente senza aspettarsi il capolavoro dell'anno.

      Elimina
  2. Una lettura romantica e spensierata, perfetta per l'estate insomma! Grazie per il tuo suggerimento :)

    RispondiElimina
  3. Io ho segnato che il mio fichissimo libraio Massimo trovasse la mia borsa e poi me!!!! Molto molto carino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti questo libro fa viaggiare un pò con la fantasia ;)

      Elimina
    2. In effetti questo libro fa viaggiare un pò con la fantasia ;)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari