giovedì 12 marzo 2015

Ma le stelle quante sono-Giulia Carcasi



Titolo: Ma le stelle quante sono
Autore: Giulia Carcasi
Editore: Feltrinelli
Pagine: 232
Genere: Romanzo italiano
Prezzo: 8.00
Ebook: non disponibile


Ma le stelle quante sono è la storia di due adolescenti, Carlo e Alice, frequentano la stessa classe e la loro è un'amicizia fatta di sguardi. Carlo è il classico ragazzo imbranato che cerca di dire la cosa giusta per attirare l'attenzione e Alice è una ragazza che si sente diversa, lei non fuma, non va a letto con il primo che capita, scrive le "favole del risveglio" e sogna, sogna di poter contare le stelle pensando a quella che era la sua famiglia, la stessa che si sta sgretolando sotto i suoi occhi.
Il libro ha una struttura particolare, è diviso in due, ciascuna parte racconta la vicenda dal punto di vista del protagonista. Ho trovato la parte riguardante Alice più coinvolgente rispetto a quella di Carlo (forse perchè sapevo già come sarebbe andata a finire).
Credo che il libro sia ben scritto, si ha la continua contrapposizione di "ciò che il protagonista vuole dire" rispetto a "ciò che dice veramente", quindi leggendolo bisogna fare un pò d'attenzione.
Tutto sommato una lettura piacevole (se si legge a 32 anni, la mia età), gli adolescenti ne andrebbero pazzi.

Consigliato ai giovani lettori

4 commenti:

  1. Ciao Nunzia!! Sembra un libro davvero interessante, anche per noi trentenni ;-)
    Lo leggerò sicuramente; il titolo mi ha sempre incuriosito ma non avevo approfondito di cosa parlasse!

    RispondiElimina
  2. Ciao, anche io ho avuto questo libro sotto il naso per molto tempo, ma l'ho letto grazie al lotto readind challenge..

    RispondiElimina
  3. io l'avevo regalato ad una ragazzina a cui non piaceva nemmeno troppo leggere e ne era rimasta entusiasta.
    poi me l'ero fatta prestare e devo dire che anche a me era piaciuto, ovviamente essendo più grande non mi ero potuto esaltare allo stesso modo

    RispondiElimina
  4. E' un bel romanzo, scritto bene, ma credo sia normale che più si cresce e più l'entusiasmo per questo tipo do storie si affievolisce..

    RispondiElimina